Welcome to Delicate template
Header
Just another WordPress site
Header

Processione della Madonna della Lettera

giugno 3rd, 2009 | Posted by le pelerin in processione

[Gallery not found]Gli Araldi del Vangelo hanno partecipato alla solenne processione della Madonna della Lettera, perpetua protettrice della città di Messina.
La tradizione narra che la Vergine nel 42 d.c. scrisse una lettera di ringraziamento al popolo messinese, per aver creduto in Gesù, tramite l’evangelizzazione di San Paolo, trovatosi a Messina, in uno dei suoi viaggi a Roma. La Vergine Maria consegnò la lettera ad un’ambasceria messinese che , insieme a San Paolo, si era recata a Gerusalemme per conoscere in luoghi santi e la Gran Madre di Dio. Pare  che la Madonna abbia avvolto la lettera con qualche filo dei suoi capelli, che durante la processione , posto in un ulna di cristallo purissimo, viene incastonato sul capo della Madonna.
Ecco ciò che scrisse:
“Maria Vergine figlia di Gioacchino, umilissima serva di Dio, Madre di Gesù Crocifisso, della tribù di Giuda, della stirpe di Davide, salute a tutti i messinesi e benedizione di Dio Padre Onnipotente. Ci consta per pubblico strumento che Voi tutti con Fede grande avete a Noi spedito Legati e Ambasciatori, confessando che il Nostro Figlio, generato da Dio sia Dio e Uomo e che dopo la Sua Resurrezione salì al Cielo: avendo Voi conosciuto la Via della Verità per mezzo della predicazione di Paolo apostolo eletto per la qual cosa BENEDICIAMO VOI E LA STESSA CITTA’ della quale Noi vogliamo essere perpetua protettrice”.
 
Quest’anno la messa pontificale è stata celebrata, oltre ai sacerdoti della diocesi e dall’arcivescovo di Messina mons. Calogero La Piana,da altri 8 vescovi della Sicilia e Calabria. Nel pomeriggio , la statua della Madonna, interamente in argento, opera del famoso juvara, ha percorso le vie del centro, accompagnata da tutte le confraternite ed Asssociazioni cittadine.Migliaia i fedeli che, come di consueto hanno reso onore alla Madonna.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *